Copyright © The Malta Historical Society, 2005.

Source: Melita Historica. [Published by the Malta Historical Society]. 5(1969)2(188-189)

OLGERD DE SHERBOWITZ WETZOR — CYRILLE TOUMANOFF, L'Ordre de Malte et I'Empire de Russie, extrait de la revue Annales de l'O.S.M. de Malte, 1967, pp. 70.

The significance of the events in Malta during the last quarter of the eighteenth century has been reviewed in considerable detail by various historians in the last few years. This new monograph by Sherbowitz-Wetzor and Toumanoff is a further contribution to the subject and has the merit that new material relating to the Maltese-Russian affairs which the authors nickname "Legende Russe", extant in the Archives of the Order in Paris, Regestre des Archives Russe, was made accessible to them by the present Grand Master. In spite of the fact that these documents were studied and edited, the theses of Le Comte Michel de Pierredon, Histoire politique de l'Ordre . . .souverain de Sant-Jean de Jerusalem (Paris 1956, 1963), M.J. Rouet de Journel, Nonciatures de Russie (Studi e Testi, 167, 168, 194, Città del Vaticano), P. Czerwinski, Zakon Maltanski i stosunki jego z Polska na przestrzeni desejow (London: Polish Research Centre, 1963) and the present reviewer's monograph Malta and the Czars (Royal University of Malta Historical Series II, 1965) remain unaltered except for a few details which, however important, do not change substantially the contents; but in some instances what before was a conjecture as the case of Prince Conde's (see p. 9) now has become confirmed. On page 20, a list of the Priories of the Order who recognised Czar Paul I as the newly-elected Grand Master of the Order is given, and another list of Priories who refused to acknowledge him is also included. Among those who accepted him as Grand Master for the very reason that " se trouvaient sous la tutelle des Course menacées par la révolution française et désireuses de se procurer 1'appui de la Russie" we find the Kingdom of the Two Sicilies. In connection with this item, at the Archivio di Stato, Palermo, "Magione Gran Priorato de Messina B. 410 n. 204," we discovered the following "Dichiarazione" which we are here publishing:

Dichiarazione

Noi Deputati, e Membri dell'Assemblea del Gran Priorato di Messina dell'ordine di S. Giovanni di Gerusalemme in virtù di Real'Ordine comunicatoci da sua Maestà il Re delle due Sicilie in data de' 14 Ottobre 1799, [p.189] dichiariamo che il Gran Priorato di Messina dell'ordine di S. Giovanni di Gerusalemme riconosce con la maniera la più formale, ed obligatoria Sua Maesta Imperiale Paolo I Imperatore, ed autocrate di tutte le Russie come Gran Maestro dell'ordine di S. Giovanni di Gerusalemme, ed in questa qualità gli presta il dovuto omaggio promettendogli sollennemente quell'ubidienza alla quale sono obligati li Cavalieri dell'ordine di S. Giovanni di Gerusalemme per i loro voti verso il loro Eminentissimo Gran Maestro, come anche di rendergli tutto ciò che li Statuti dell'ordine, ed i loro doveri gli prescrivono riguardo il Loro Capo religioso.

II Gran Priorato di Messina penetrate di riconoscenza, e di ammirazione verso 1'Augusto e Magnanimo Sovrano, al quale e dovuta la Salvezza, il mantenimento, e la restaurazione dell'Illustre ordine di S. Giovanni di Gerusalemme si unisce intieramente a tutti quei suoi Fratelli, che hanno supplicato Sua Maesta Imperiale di tutte le Russie di accettarne il Gran Maggistrato nel medesimo tempo, che egli divide la sua ammirazione per le sue eminenti virtù, e la sua confidenza, che sotto i suoi auspizj, ed il suo Governo 1'Illustre ordine di S. Giovanni di Gerusalemme non solamente ripiglierà il suo antico splendore, ma che quest'Epoca felice e per sempre memorabile sorpassera ancora li tempi li più gloriosi de' Fasti dell'ordine sudetto.

In fede di che Not Deputati, e Membri dell'Assemblea del Gran Priorato di Messina abbiamo firmato il presente Atto, che andiamo a far porre ai piedi di Sua Maesta Imperiale di tutte le Russie nostro Eminentissimo Gran Maestro.

Messina, li 28 Ottobre 1799. per nome e parte di tutti li Componenti.

Primo Deputato Commendatore F. Andrea di Giovanni Secondo Deputato Commendatore F. Giovanni Stagno Cancelliere della Sta. Assemblea e Capitolo Provinciale, II Nobile Cavaliere F. Antonio Longo Bilgandi.

Andrew P. Vella O.P.