Source: Melita Historica New Series. 10(1991)4(375-411)

[p.375] Il Fondo "Malta" della Segreteria di Stato nell'Archivio Segreto Vaticano

Alexander Bonnici

L’Archivio Segreto Vaticano, istituito da Papa Paolo V nel 1611, è destinato a contenere tutti gli atti e documenti che riguardano il governo della Chiesa universale. L’attributo ‘segreto’, conservato ancora oggi nella denominazione ufficiale, ricorda che, secondo l’uso del tempo, così venivano detti (perché chiusi alla pubblica consultazione in quanto privati) gli archivi appartenenti ai Sovrani d’Europa durante il sec. XVI. La funzione primaria dell’Archivio è di servire, prima di tutto e principalmente, al Romano Pontefice e alla sua Curia, ossia alla Santa Sede. Quindi, l’istituto obbedisce a precise finalità di ordine religioso, giuridico, e amministrativo. In secondo luogo, l’Archivio svolge una funzione altamente culturale, in virtù dei documenti di rilevante valore storico che vi sono custoditi. Avvenimento decisivo infatti nella storia dell’Archivio è stata la sua apertura alla libera consultazione degli studiosi, decisa nel 1880 dal Papa Leone XIII. Esso, in tal modo, è divenuto il centro di ricerche storiche più importante del mondo, determinando la fondazione in Roma dei vari istituti storici nazionali. L’Archivio costituisce una fonte di prim’ordine, non solo per la storia religiosa e politica, ma anche per la conoscenza dello sviluppo civile, sociale, e culturale di molti popoli. Gradualmente, l’Archivio Vaticano si rese autonomo dalla Biblioteca Apostolica, a cui inizialmente era rimasto unito.[1]

Per la storia di Malta, e principalmente per l’Inquisizione, i documenti della Segreteria di Stato Pontificio sono i più abbondanti, e certamente tra i più importanti. Un fondo apparte, chiamato proprio “Malta” costituisce una miniera inesauribile di documenti autentici che datano dagli ultimi decenni del ‘500 fino agli ultimi anni del ‘700.

Dal 1588 fino ai giorni nostri, la Segreteria di Stato era sempre l’ufficio principale della Santa Sede. Presso l’Archivio della Segreteria di Stato, si custodiscono innumerevoli documenti che riguardano i negozi e le trattative con le varie nazioni. Ma vi si conservano anche gli scritti che concernono il governo dello stato ecclesiastico. Tra l’altro, troviamo la corrispondenza ufficiale di vari governatori ecclesiastici, nunzi, e delegati apostolici.

[p.376] La terminologia espressa nel titolo di ciascun manoscritto del fondo `Malta' ci indica il valore o lo stile dei documenti ivi raccolti. Perciò, diamo qui qualche breve spiegazione dei termini principali.

a) Lettera originale: è uno scritto` autentico voluto dal suo autore ed ha il peso di colui che lo sottoscrive. La lettera originale si chiama autografa, se viene tutta quanta scritta dal suo autore.
b) Minuta: è la prima stesura di uno scritto in modo schematico, breve, senza lo svolgimento, e le formule definitive.
c) Registro: è una copia autentica di lettere inviate in modo ufficiale.
d) Decifrato: è l'interpretazione di una scrittura secondo un codice stabilito tra la Segreteria di Stato e il mittente.
e) Carteggio: è una corrispondenza epistolare.
f) Viglietto (o biglietto) è un breve scritto per una communicazione.[2]

Nel 1932, Hannibal P. Scicluna pubblicò un repertorio intitolato: List of Manuscripts and other records preserved amongst the various collections of the ‘Archivio Apostolico Vaticano’ bearing on the history of Malta with special reference to the Order of St. John of Jerusalem and to the Inquisition in Malta. Da questo repertorio di 27 pagine, ci riguardano le pagine 5-8 soltanto, perché trattano del Fondo Malta, secondo l’Indice Nunziature De Pretis. Ma quel che vi troviamo è troppo poco, oltre ad essere incompleto. Mancano dei manoscritti molto importanti perché, allora, non erano ancora incamerati in questo Fondo Malta.

Un indice molto migliore e più completo si trova oggi nella Sala degli Indici presso l’Archivio Segreto Vaticano. È il ms. 1024. Oltre a sfogliare questo indice, noi abbiamo consultato, uno per uno, tutti i manoscritti del Fondo Malta. Come si potrà constatare, questo fondo conserva principalmente la corrispondenza ufficiale tra l’Inquisitore di Malta i il Cardinale Segretario di Stato. Inoltre, vi si custodiscono documenti di vario genere; parecchi di questi riguardano vari aspetti della storia dell’Inquisizione; ma non mancano quelli che trattano dell’Ordine di Malta e di varie altre vicende della storia locale.

[p.377] In questo fondo, manca la corrispondenza ufficiale dei primi Inquisitori che sono Domenico Cubelles, Martino Royas, Pietro Dusina, Pier Santo Humano, Rinaldo Corso, Domenico Petrucci, Federico Cefalotto, Pier Francesco Costa, e Ascanio Libertano. La corrispondenza ufficiale di parecchi altri Inquisitori si conserva nel Fondo Barberini Latino della Biblioteca Vaticana. Tale corrispondenza è dei seguenti Inquisitori: Evangelista Carbonese, Antonio Tornielli, Paolo Torello, Carlo Bovi, Onorato Visconti, Niccolò Herrera, Ludovico Serristori, Martino Alfieri, Fabio Chigi, e Giovanbattista Gori Pannellini. Il medesimo Fondo Barberini conserva alcune lettere, e relazioni di altri Inquisitori, come Carlo Bichi e Ranuccio Pallavicino; ma questi sono esaurientemente conosciuti attraverso i manoscritti dell’Archivio Vaticano?

Nei vari fondi dell’Archivio e della Biblioteca, si conservano altri documenti importanti in connessione con la storia dell’Inquisizione di Malta. Ci basti ricordare: a) la Segreteria dei Brevi presso l’Archivio, e b) i fondi Ferraioli, Chigi, Borgia, Ottoboniani, e Urbinate presso la Biblioteca Vaticana.[3]

Senza alcun dubbio, il fondo Malta dell’Archivio Segreto Vaticano rimane il più vasto e il più importante. Noi abbiamo aggiunto qualche parola nella descrizione dei manoscritti quando ci siamo accorti di qualche inesattezza. Abbiamo descritto meglio quei manoscritti per i quali il titolo dato significava poco o niente. Abbiamo anche aggiunto qualche nota che aiuta lo studioso per comprendere meglio il contenuto del manoscritto.

Gli stessi manoscritti e la descrizione generale conservata nella Sala degli Indici portano qualche abbreviazione che descrive ulteriormente il manoscritto. Noi ci atteniamo a queste abbreviazioni.

Le abbreviazioni frequenti saranno le seguenti:

S.N.: Segnatura Nuova
Ms.: Manoscritto
E.A.: Elementi Antichi
ff.: Fogli
Mis.: Misura
Scr.: scritti
V.S.: Vecchia Segnatura

[p.378]

Il Fondo Malta

Ms. 1

: ff. 171 (scr.167). E.A. : 15, 3476 Mis.: 280 x 205

a) ff. 1-30

: Minute della SEGRETERIA al GRAN MAESTRO e CAVALIERI dell’Ordine Gerosolimitano, e all INQUISITORE PIETRO DUSINA dal 15 agosto 1572 a 12 febbraio 1585.

f.23

: Minute di una lettera della SEGRETERIA al Vescovo TOMMASO GARGALLO, del 3 dicembre 1582.

ff.14-15

: Copia di due lettere di un CAVALIERE al PAPA dell’anno 1585.

b) ff.31-167

: Lettere originali del GRAN MAESTRO DEL MONTE e VERDALLE e altri CAVALIERI dell’Ordine Gerosolimitano al PAPA e alla SEGRETERIA, del 30 maggio 1572 al 20 dicembre 1584.

La seguente descrizione generica ci indica le annate delle missive e responsive:

“Malta: missive dal 72 al 75, 78, 80, 82, 83, 85.

Responsive: 72, 73, 74, 79, 81, 82, 83, 84.

La maggior parte delle minute di lettere sono dirette al Gran Maestro dell’Ordine Gerosolimitano. Vi si trovano anche le minute di una lettera del Gran Maestro alla Segreteria (f.2r).

Ogni foglio che incomincia minute o lettere di un anno nuovo e contrassegnato con una specie di segnalino in pergamena. Nei primi trenta fogli in ciascuno di questi segnalini ci sono le parole “a Malta” e poi l’anno delle minute the seguono. Nelle responsive originali c’è la parola “Malta” e l’anno. Sparsi in mezzo ai primi trenta fogli, si conservano anche dei fogliettini sciolti che contengono il sunto delle minute.

Ms.1A

: ff. 118 (scr. 111) E.A.: Nessuno Mis: 298 x 200

a) ff.1-25

: Privilegi accordati all’Isola di Malta (1432-1596) dal RE ALFONSO ed ALTRI.

b) ff.26-111

: Discorsi relativi all’amministrazione di Malta e Sicilia (1602-1617)

Il contenuto di questo manoscritto è redatto in italiano e spagnuolo con caligrafia elegantissima. Il ms. porta il titolo “Malta e Sicilia.”

Ms.2

[p.379]

ff.238 (scr.232) E.A.: 35. Mis: 285 x 210

Lettere originali del CARDINALE GRAN MAESTRO HUGHES DE LOUENX VERDALLE ed altri CAVALIERI dell’Ordine Gerosolimitano, degli INQUISITORI PAOLO BELLARDIITO e ANGELO GEMMARIO e del VESCOVO TOMMASO GARGALLO al PAPA e al CARDINALE MONTALTO, dal 13 gennaio 1588 al 29 settembre 1591.

Il manoscritto porta il seguente titolo “Malta: il Cardinal al Gran Maestro ed altri signori: 1588 al 1591. Mr. Bellardito Inquisitore.”

Il ms. può esser diviso in due sezioni principali:

a) querele del Gran Maestro contro i Signori Veneziani: ff.3-217.

b) Disordini dei Cavalieri nelle loro scorrerie corsaresche ff. 160-167.

Non tutte le lettere sono rilegate in ordine cronologico; infatti il ms. incomincia con una del 7 febbraio 1588 e termina con un’altra del 21 dicembre 1590.

Ms. 3

ff. 273 (scr.269) E.A.: 54 Mis. 320 x 225

Diverse scritture di Malta (1588-1599)

La maggior parte di questi scritti si riferisce ai Cavalieri; ma alcuni riguardano anche il clero.

Ms. 4

ff.415 (scr. 410) E.A.: 54. Mis. 270 x 200

Lettere originali del GRAN MAESTRO HUGHES DE LOUBENX VERDALLE e MARTINO GARZES al PAPA e alla SEGRETERIA, dall’8 settembre 1592 al 15 dicembre 1599 (ff.2-410).

Il titolo posto sul dorso del ms. è “Gran Maestro di Malta.” Oggi, molti di questi titoli, scritti sempre a mano, sono indecifrabili. Siccome il titolo non indica chiaramente il contenuto del ms. abbiamo preferito di mettere il mittente, il destinatario, e il periodo dei documenti.

Ms. 5

ff.197 (scr.191) E.A.: 57 Mis. mm.280:x 210

Lettere originali degli INQUISITORI GIOVANNI DELL’ARMI e INNOCENZO DEL BUFALO alla SEGRETERIA, dal 13 dicembre 1593 al 14 dicembre 1597 (ff.2-191).

Ms. 6

ff.265 (scr.259) E.A.: 51. Mis. mm.300 x 205

Lettere originali di DIVERSI CAVALIERI dell’Ordine Gerosolimitano al PAPA e alla SEGRETERIA, dal 20 marzo 1593 al 23 dicembre 1599 (ff.20-259).

Ms. 7

ff.278 (scr.275) E.A.: 8 Mis. mm.300 x 210

Lettere originali degli INQUISSITORI GIOVANBATTISTA GORI PANNELLINI, ANTONIO PIGNATELLI, e CARLO CAVALLETTI alla SEGRETERIA, dal 9 maggio 1645 all’8 novembre 1651 (ff. 3-275).

Ms. 8

[p.380]

a)ff.3-14

ff.39 (scr.35) E.A.: 9 Mis. mm.275 x 200

Decifrati del MARCHESE MIRAGLIO, VESCOVO DI PARMA, CARD. DURAZZO, e CARD. MONTI alla SEGRETERIA dal 30 maggio 1645 al 7 giugno 1651.

b)ff.15-26

 

c)ff.27-35

Cifre degli INQUISITORI ANTONIO PIGNATELLI e CARLO CAVALLETTI alla SEGRETERIA, dal 6 luglio 1647 all’11 luglio 1651.

Relazione dello stato dei Veneziani nella difesa dell’Isola di Candia, scritta in forma di lettera e destinata al SOMMO PONTEFICE.

Ms. 9

ff.74 (scr. 68) E.A.: 10. Mis. mm300 x 215

Lettere originali dell’Inquisitore FEDERICO BORROMEO alla SEGRETERIA, dall’11 gennaio 1653 al 3 settembre 1654 (ff.5-68).

Ms. 10

ff.77 (scr. 73) E.A.: 11 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE GIULIO DEGLI ODDI alla SEGRETERIA, dal 5 giugno al 17 dicembre 1655 (ff.4-73).

Ms. 11

ff.272 (scr. 266) E.A.: 12. Mis. mm.300 x 305

Lettere originali dell’INQUISITORE G. DEGLI ODDI alla SEGRETERIA, dal 10 gennaio al 22 dicembre 1656 (ff.6-266).

Ms. 12

ff.297 (scr. 293), E.A.: 13 Mis. mm .300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. DEGLI ODDI alla SEGRETERIA dal 18 gennaio al 13 dicembre 1657 (ff.7-293)

Ms. 13

ff. 159 (scr. 152) E A.: 14. Mis. mm 300 x 205

Lettere originali degli INQUISITORI G. DEGLI ODDI e GEROLAMO CASANATE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 27 dicembre 1658 (ff.5-152).

Ms. 14

ff.357 (scr. 351) E .A.: 15.Mis.mm.305 x 20

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CASANATE alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 31 dicembre 1659 (ff.6-351).

Ms. 15

ff.343 (scr. 341) E.A.: 16 Mis.mm.305 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CASANATE alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 28 dicembre 1660 (ff.5-341).

Ms. 16

ff.377 (scr.372) E.A.: 17 Mis.mm.305 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CASANATE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 28 dicembre 1661 (ff.3-372).

Ms. 17

[p.381]

ff. 180 (scr.176) E.A.: 18 Mis.mm.290 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CASANATE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 23 dicembre 1662 (ff.2-176).

Ms. 18

ff. 147 (scr.142) E.A.: 19 Mis. mm.300 x 200

Lettere originali degli -INQUISITORI G. CASANATE e GALEAZZO MARESCOTTI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 29 dicembre 1663 (ff.5-142).

Il titolo di questi manoscritti che contengono le lettere ufficiali degli Inquisitori di Malta è generalmente messo nel modo seguente:

“Lettere di Mons. Inquisitore di Malta.

1663. M.r Casanate e M.r Marescotti.”

Ms. 18A

ff. 166 (scr.166) V.S.: Niente Mis. mm.285 x 198

Registro di lettere, cifre, e fogli a colonna dell’INQUISITORE G. CASANATE alla SEGRETERIA, CURIA ROMANA, NUNZI, ed a DIVERSI, dal 1 novembre 1660 al 7 giugno 1663. (ff.3-166).

Ms. 19

ff.227 (scr.221) V.S.: 21 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. MARESCOTTI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 29 dicembre 1664. (ff.5-221).

Ms. 20

ff.284 (scr.278) V.S.: 22 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. MARESCOTTI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 26 dicembre 1665 (ff.5-278).

Ms. 21

ff. 72 (u.s. f.69) V.S. 23 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. MARESCOTTI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 18 aprile 1666 (ff.2-69).

Ms. 22

a)ff.4-274, 326-442

b)ff.275-325

c)ff.442-446

ff.451 (u.s. f.446) V.S.: 24 Mis. mm.305 x 210

: Lettere originali dell’INQUISITORE ANGELO RANUZZI alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 31 dicembre 1667.

: Lettere originali e relazioni del GRAN MAESTRO NICOLA COTONER e ALTRI CAVALIERI alla SEGRETERIA.

Documenti che si riferiscono ai Cavalieri. Fra l’altro: “Parole della scrittura del Gran Maestro sopra la proposta della convocatione d’un Capitolo Generale.”

Ms. 23

a)ff.3-18

ff. 176 (u.s. f.176) V.S.: 25 Mis. mm.270 x 200

: Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI A. RANUZZI e CARLO BICHI, dal 30 luglio 1667 al 16 novembre 1669.

[p.382]

b)ff.26-176

: Decifrati degli INQUISITORI A. RANUZZI e CARLO BICHI alla SEGRETERIA, dal 18 giugno 1667 al 31 ottobre 1669.

In ogni cifra decifrata si aggiunge la datazione della decifrazione. Diverse volte, la decifrazione veniva fatta dopo più di un mese; qualche volta, passano anche due mesi; la cifra del 14 gennaio 1668 è decifrata il 13 marzo. In questi decifrati, l’Inquisitore di Malta viene spesso chiamato col titolo di “Nuntio.” Da f.150 in poi, ogni decifrato inizia sempre nel modo seguente: “Da Malta. Da M.r Nuntio”

Ms. 24

ff.214 (u.s. f.213) V.S.: 26 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali degli INQUISITORI A. RANUZZI e C. BICHI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 31 dicembre 1668 (ff.5-213).

Ms. 25

ff.297 (u.s. f.290) V.S.: 27 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE C. BICHI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 28 dicembre 1669 (ff.2-290).

Ms. 26

: ff.310 (u.s. 309) V.S.: 28 Mis. mm.305 x 210

Lettere originali degli INQUISITORI C. BICHI e GIOVANNI TEMPI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio 1670 al 27 dicembre 1671 (ff.4-309).

Ms. 26A

: ff..372 (u.s. f.365) V.S.: 29 Mis. mm.310 x 210

Lettere originali dell’INQUISITORE G. TEMPI, PRO-INQUISITORE LUDOVICO FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE RANIERO PALLAVICINO alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 27 dicembre 1672 (ff.3-365).

Ms. 27

a)ff.2-235

b)ff.236-245

: ff.252 (u.s. f.245) V.S.: 6 Mis.mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI C. BICHI, G. TEMPI, R. PALLAVICINO, e al PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, dal 3 gennaio 1670 al 18 luglio 1676.

: Minute di lettere della SEGRETERIA all’INQUISITORE ERCOLE VISCONTI e al GRAN MAESTRO NICOLA COTONER, dal 18 al 25 dicembre 1677.

Ms. 27A

a)ff.3-508

b)f.509

: ff.519 (u.s. f.509) V.S.: 30-4231 Mis. mm.275 x 205

: Lettere originali dell’INQUISITORE R. PALLAVICINO alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 22 dicembre, 1673.

: Ragioni per le quali il Gran Maestro e Consiglio dell’Ordine Gerosolimitano negarono il saluto preteso dal Signor Brussadiera, Comandante della galera padrona reale di Francia.

[p.383]

Ms. 27B

: ff.472 (u.s. f.467) V.S.: 31 Mis. mm.296 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE R. PALLAVICINO alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 19 dicembre 1674 (ff.4-467).

Ms. 27C

: ff.374 (u.s. f.369) V.S.: 32 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE R. PALLAVICINO alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 24 dicembre 1675, (ff.6-369).

Ms. 27D

: ff.109 (u.s. f.106) V.S.: 33 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE R. PALLAVICINI e del PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio al 23 dicembre 1676 (ff.3-106).

Ms. 28

: ff.208 (u.s f.200) V.S : 34 Mis. mm 275 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE ERCOLE VISCONTI alla SEGRETERIA, dal 27 marzo al 24 dicembre 1677 (ff.2-200).

Ms. 29

a)ff.3-214

b)ff.223-225

c)ff.226-229

: ff.232 (u.s. f.229) V.S:. 35 Mis.mm:275 x 195

: Lettere originali degli INQUISITORI E. VISCONTI e GIACOMO CANTELMO alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 23 dicembre 1678.

: Istruzione per l’INQUISITORE sopra il negozio, del Gran Priorato di Roma.

: Copia di alcune lettere dirette al PAPA e al SEGRETERIO DI STATO.

Ms. 30

: ff.200 (u.s. f.196) V.S.: 36 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CANTELMO alla SEGRETERIA, dall’11 gennaio al 18 dicembre 1679 (ff.2-196).

Ms. 31

a)ff.2-255

b)f.256

c) ff.260-262

: ff.263 (u.s. f.262) V.S.: 37 Mis. mm.290 x 200

: Lettere originali dell’INQUISITORE G. CANTELMO alla SEGRETERIA, dall’8 gennaio al 30 dicembre 1680.

: Articolo di una lettera in francese e italiano scritta al COMMENDATOR DA CANY, da Marsiglia, il 30 novembre 1680.

: Copia di alcune lettere riguardanti Cavalieri particolari.

Ms. 32

[p.384]

a)ff.3-197

b)f.198

e)f.199

ff.207 (u.s. f.199) V.S.: 38 Mis. mm.300 x 205

: Lettere originali dell’INQUISITORE G. CANTELMO alla SEGRETERIA, dal 10 gennaio al 31 dicembre 1681.

: Capitolo di una lettera scritta da Costantinopoli, il 20 novembre 1681.

:Minute di lettera della SEGRETERIA all’INQUISITORE concernente i chierici negozianti.

Ms. 33

: ff.281 (u.s. f. 274) V.S.: 39-30 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CANTELMO alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 7 dicembre 1682 (ff.3-274).

Ms. 34

: ff.212 (u.s. f.206) V.S.: 40 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CANTELMO, del PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI. e dell’INQUISITORE INNICO CARACCIOLO alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 30 dicembre, 1683 (ff.3-206).

In mezzo alle lettere originali dell’Inquisizione di Malta, si conservano anche copie di alcune lettere dei Cavalieri.

Ms. 35

: ff.393 (u.s. f.389) V.S.: 41 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE I. CARACCIOLO alla SEGRETERIA dal 3 gennaio al 23 dicembre 1684. (ff.2-389).

Ms. 36

: ff.207 (u.s. f.204) V.S.: 42 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE I. CARACCIOLO alla SEGRETERIA, dal 17 gennaio al 30 dicembre 1685 (ff.3-204).

Ms. 37

: ff. 179 (u.s. f.173) V.S.: 43 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE I. CARACCIOLO, del PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE TOMMASO VIDONE alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1686 (ff.2-173).

Ms. 38

: ff.182 (u.s. f.181) V.S.: 44 Mis. mm.270 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE T. VIDONI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 23 dicembre 1687 (ff.3-181).

Ms. 39

a)ff.3-256

b)ff.257-259

: ff. 263 (u.s. f.259) V.S.: 45 Mis. mm.275 x 200

: Lettere originali dell’INQUISITORE T. VIDONI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 24 dicembre 1688.

: Una spiegazione per l’esclusione della famiglia del Vescovo Molina dalla possibilità di avere Cavalieri nell’Ordine.

Ms. 40

[p.385]

: ff.238 (u.s. f.237) V.S.: 46 Mis. mm.270 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE T. VIDONI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 28 dicembre 1689 (ff.2-237).

Ms. 41

: ff. 163 (u.s. f.162) V.S.: 47 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE FRANCESCO ACQUAVIVA alla SEGRETERIA , dal 5 gennaio al 30 dicembre 1690 (ff.2-162).

Ms. 42

: ff.151 (u.s. f.142) V.S.: 48 Mis. mm.285 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE F. ACQUAVIVA alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 26 dicembre 1691 (ff.4-142).

Ms. 43

: ff. 386 (u.s. f.381) V.S.: 49 Mis. mm.285 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE F. ACQUAVIVA alla SEGRETERIA, dal 19 gennaio al 21 dicembre 1692 (ff.5-381).

Ms. 44

: ff. 312 (u.s. f.310) V.S.: 50 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE F. ACQUAVIVA alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 17 dicembre 1693 (ff. 1-310).

Ms. 45

: ff.246 (u.s. f.243) V.S.: 51 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE F. ACQUAVIVA, dell’ASSESSORE L. FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE TOMMASO RUFFO alla SEGRETERIA, dal1 13 gennaio al 22 dicembre 1694 (ff.1-243).

Ms. 46

: ff.284 (u.s. f.283) V.S.: 52 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE T. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 31 dicembre 1695 (ff.2-283).

Ms. 47

: ff.321 (u.s. f.321) V.S.: 53 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE T. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 29 dicembre 1696 (ff.2-321).

Ms. 48

: f.277 (u.s. f.275) V.S.: 54 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE T. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 7 dicembre 1697 (ff.2-275).

Ms. 49

ff.382 (u.s. f.376) V.S.: 55 Mis. mm.290 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE T. RUFFO, dell’ASSESSORE L. FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE GIACINTO FERRERO DI MESSERANO alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 27 dicembre 1698 (ff. 1-376).

[p.386]

Ms. 50

: ff.357 (u.s. f.355) V.S.: 56 Mis. mm.290 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. FERRERO DI MESSERANO alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1699 (ff.2-255).

Ms. 51

a)ff.1-282

b)f.283

: ff.288 (u.s. f.283) V.S.: 57 Mis. mm.280 x 205

: Lettere originali dell’INQUISITORE G. FERRERO DI MESSERANO alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 20 novembre 1700.

: Copia di una supplica del CAVALIERE PROSTZI, polacco, al PAPA.

Ms. 52

a)ff.3-353

b)ff.356-357

c)f.358

: ff.359 (u.s. f.358) V.S. 58 Mis. Mm 280 x 200

: Lettere originali dell’INQUISITORE G. FERRERO DI MESSERANO alla SEGRETERIA, dall’8 gennaio al 31 dicembre 1701.

: Esposizione del caso di un Cavaliere che tentò di rapire una figlia zitella.

: Cifra di supplica del CAVALIERE GIUSEPPE D’ARAGONA PIGNATELLI al PAPA.

Ms. 53

: ff.367 (u.s. f.365) V.S.: 59 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. FERRERO DI MESSERANO alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 30 dicembre 1702. (ff.2-365).

Ms. 54

 

 

a)ff..6-67

b)ff.71-81

c)ff.88-97

: ff.99 (u.s. f.97) V.S. 60 Mis. mm.270 x 195

: Decifrati degli INQUISITORI G. FERRERO DI MESSERANO, GIORGIO SPINOLA, GIACOMO CARACCIOLO, RANIERO D’ELCI, e LAZZARO PALLAVICINO alla SEGRETERIA, dal 30 gennaio 1702 al 28 febbraio 1719.

: Registro di cifre della SEGRETERIA agl’INQUISITORI F. SPINOLA, G. CARACCIOLI, R. D’ELCI, e L. PALLAVICINO dall’8 gennaio 1704 al 1 aprile 1719.

: Minute di lettere della SEGRETERIA agl’INQUISITORI G. SPINOLA, G. CARACCIOLO, R. D’ELCI, dall’8 marzo 1704 al 30 settembre 1713

Ms. 55

: ff.447 (u.s. f.443) V.S.: 61 Mis. mm.300 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. FERRERO DI MESSERANO del PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE GIORGIO SPINOLA alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 31 dicembre 1703 (ff. 2-443).

[p.387]

Ms. 56

: ff.342 (u.s. f.336) V.S.: 62 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SPINOLA alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 27 dicembre 1704 (ff.2-234).

Ms. 57

: ff.408 (u.s. f.406) V.S.: 63 Mis. mm.296 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SPINOLA alla SEGRETERIA , dal 3 gennaio al 26 dicembre 1705 (ff.2-406).

Ms. 58

: ff.348 (u.s. f.347) V.S.: 64 Mis. mm.295 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SPINOLA, del PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, e dell’INQUISITORE GIACOMO CARACCIOLO alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 25 dicembre 1706 (ff.2-347).

Ms. 59

: ff.416 (u.s. f.414) V.S. : 65 Mis. mm.270 x 200

Lettere dell’INQUISITORE G. CARACCIOLO alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1707 (ff.3-414).

Ms. 60

: ff.532 (u.s. f.532) V.S.: 66 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CARACCIOLO alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 29 dicembre 1708 (ff.7-532).

Ms. 61

: ff.760 (u.s. f.758) V.S.: 67 Mis. mm.280 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. CARACCIOLO e del PRO-INQUISITORE GIOVANBATTISTA NAPULONE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio 1709 al 27 dicembre 1710 (ff.4-758).

Ms. 62

: ff.718 (u.s. f.717) V.S.: 68 Mis. mm. 300 x 205

Lettere originali del PRO-INQUISITORE GB NAPULONE e dell’INQUISITO RERANIERO D’ELCI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio 1711 al 24 dicembre 1712 (ff.5-717).

Ms. 63

: ff.745 (u.s. f.743) V.S.: 69 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE R. D’ELCI alla SEGRETERIA dal 7 gennaio 1713 al 29 dicembre 1714 (ff. 3-743).

Ms. 64

[p.388]

: ff.757 (u.s. f.756) V.S.: 70 Mis. mm.290 x 206

Lettere originali dell’INQUISITORE R. D’ELCI e del PRO-INQUISITORE G.B NAPULONE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio 1715 al 26 dicembre 1716 (ff.4-756)

In mezzo alle lettere dell’Inquisitore, questo manoscritto contiene qualche documento che riguarda i Cavalieri: “Stato delle navi di guerra della Sacra R. Gerosolimitana secondo al presente fatta nella Veneranda Congregazione li 8 ottobre 1715” (ff. 363-364), con una lettera del 7 ottobre 1715, firmata da Fr. Emmanuel Pinto, allora Vice-Cancelliere dell’Ordine (ff. 362, 365).

Ms. 65

: ff.777 (u.s. f.775) V.S.: 71 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali del PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE e dell’INQUISITORE LAZZARO PALLAVICINI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio 1717 al 31 dicembre 1718 (ff.4-775).

Ms. 66

: ff.312 (u.s. f.305) V.S.: 72D.1273 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE L. PALLAVICINO e del PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE, alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 30 dicembre 1719 (ff.3-305).

Ms. 67

: ff.506 (u.s. f.504) V.S.: 73 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali del PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE e dell’INQUISITORE ANTONIO RUFFO alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio 1720 al 12 febbraio 1721 (ff. 3-504).

Anche in questo manoscritto tra le lettere dell’Inquisitore si conservano alcuni documenti che riguardano i Cavalieri. Fra l’altro: “Relazione del possesso preso della Città Vittoriosa dall'Em.mo e R.mo, Gran Maestro Fra Marc. Antonio Zondadari, a 11 agosto 1720 (ff.254-256).

Ms. 68

: ff.686 (u.s. f.685) V.S.: 74 Mis. mm.290 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE A. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 22 marzo 1721 al 26 dicembre 1722 (ff.2-685).

Ms. 69

: ff.613 (u.s. f.610) V.S.: 75,D.4276 Mis. mm.290 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE A. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio 1723 al 23 dicembre 1724 (ff.2-610).

Ms. 70

: ff.721 (u.s. f.718) V.S.: 76,D.4277 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE A. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio 1725 al 25 dicembre 1726 (ff.2-718).

Ms. 71

: ff.724 (u.s. f.722) V.S.: 77,D.4278 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali degli INQUISITORI A. RUFFO e FABRIZIO SERBELLONI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio 1727 al 25 dicembre 1728 (ff.2-722).

[p.389]

Ms. 72

: ff.452 (u.s. f.449) V.S.: 78,D.4279 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE F. SERBELLONI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio 1729 al 14 gennaio 1730 (ff.2-449).

Ms. 73

: ff.295 (u.s. f.293) V.S.: 79,D.4280 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE F. SERBELLONI e del PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE alla SEGRETERIA, dall’8 aprile al 30 dicembre 1730 (ff.3-293).

Ms. 74

 

a)ff.3-547

b)f.548

c)ff.550-551

d)ff.553-555

: ff.557 (u.s. f.555) V.S.: 80,D.4281 Mis. mm.285 x 200

: Lettere originali del PRO-INQUSITORE G.B. NAPULONE e dell’INQUISITORE GIOVANNI FRANCESCO STOPPANI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 30 dicembre 1731.

: Una minaccia del CONSIGLIO del 16 ottobre 1731 di sequestri dei frutti delle dignità e commende di alcuni disubbidienti.

: Un attestato della minaccia di scomunica dell’INQUISITORE SERBELLONI e il VESCOVO PAOLO ALFERAN DE BUSSAN contro GASPARE PAYEN, se non appare nel Tribunale Inquisitoriale.

Il decreto di minaccia venne affisso alla porta della chiesa del Porto Salvo alla Valletta.

: Documento di relazione del corseggiare contro gli infedeli.

Ms. 75

: ff.418 (u.s. f.417) V.S.: 81,D.4282 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. STOPPANI alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 27 dicembre 1732 (ff.3-417).

Ms. 76

ff.442 (u.s. f.439) V.S.: 82,D.4283 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. STOPPANI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1733 (ff.3-439).

Ms. 77

: ff.653 (u.s. f.652) V.S.: 83,D.4284 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. STOPPANI, del PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE, e dell’INQUISITORE CARLO FRANCESCO DURINI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio 1734 al 31 dicembre 1735 (ff.3-652).

Ms. 78

: ff.578 (u.s. f.577) V.S.: 84,D.4285 Mis. mm.280 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE C.F. DURINI alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio 1736 al 28 dicembre 1737 (ff.3-577).

[p.390]

Ms. 79

: ff.322 (u.s. f.321) V.S.: 85,D.4286 Mis. mm.315 x 210

Lettere originali dell’INQUISITORE C.F. DURINI alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio al 27 dicembre 1738 (ff.4-321).

Ms. 80

: ff.386 (u.s. f.383) V.S.: 86,D.4287 Mis. mm.320 x 215

Lettere originali dell’INQUISITORE C.F. DURINI, del PRO-INQUISITORE ABBATE FRANCESCO IGNAZIO AGIUS, e dell’INQUISITORE LUIGI GUALTIERI, dal 3 gennaio 1739 al 16 febbraio 1740 (ff.3-383).

Ms. 81

: ff.50 (u.s. f.46) V.S.: 1 Mis. mm.320 x 220

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI, dal 13 ottobre 1623 al 27 dicembre 1630 (ff.3-44).

Ms. 82

: ff.42 (u.s. f.33) V.S.: 2 Mis. mm.265 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI GIOVANBATTISTA GORI PANNELLINI, ANTONIO PIGNATELLI, e CARLO CAVALLETTI, dal 14 gennaio 1645 al 28 novembre 1651 (ff.642).

Ms. 82A

: ff. 24 (u.s. f.5) V.S.: niente Mis. mm.270 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA all’INQUISITORE FEDERICO BORROMEO, dal 17 gennaio al 22 agosto 1654 (ff.2-5).

Ms. 83

: ff. 138 (u.s. f.131) V.S.: 3 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agl’INQUISITORI GIULIO DEGLI ODDI e GEROLAMO CASANATE, dal 12 giugno 1655 al 31 dicembre 1661 (ff.5-131).

Ms. 84

: ff.78 (u.s. f.75) V.S.: 4 Mis. mm.270 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G. CASANATE e GALEAZZO MARESCOTTI, dal 7 gennaio 1662 al 26 dicembre 1665 (ff.3-75).

Ms. 85

: ff.102 (u.s. f.93) V.S.: 5 Mis. mm. 275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G. MARESCOTTI, ANGELO RANUZZI, e CARLO BICHI, dal 2 gennaio 1666 al 7 dicembre 1669 (ff.3-93).

Ms. 86

[p.391]

: ff.231 (u.s. f.231) V.S.: 7 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI ERCOLE VISCONTI e GIACOMO CANTELMO e al PRO-INQUISITORE LUDOVICO FAMUCELLI, dal 24 ottobre 1676 al 27 dicembre 1681 (ff.3231).

Ms. 87

: ff.230 (u.s. f.228) V.S.: 8 Mis. mm.275 x 205

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G. CANTELMO, INNICO CARACCIOLO, e TOMMASO VIDONE, dal 3 gennaio 1682 al 28 dicembre 1686 (ff.3-228).

Ms. 88

: ff.151 (u.s. f.150) V.S.: 9 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA all’INQUISITORE T. VIDONE, PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, e INQUISITORE FRANCESCO ACQUAVIVA, dal 4 gennaio 1687 al 27 dicembre 1692 (ff.5-150).

Ms. 89

: ff.220 (u.s. f.208) V.S.: 12 Mis. mm.270 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI F. ACQUAVIVA e TOMMASO RUFFO, PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, e INQUISITORE GIACINTO FERRERO DI MESSERANO, dal 3 gennaio 1693 al 25 settembre 1700 (ff.3-208).

Ms. 90

: ff. 299 (u.s. f.299) V.S.: 13 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G. FERRERO DI MESSERANO, GIORGIO SPINOLA, PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, INQUISITORE GIACOMO CARACCIOLI, e PRO-INQUISITORE GIOVANBATTISTA NAPULONE, dal 27 novembre 1700 al 31 dicembre 1712 (ff.4-299).

Ms. 91

: ff.236 (u.s. f.235) V.S.: 17 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI RANIERO D’ELCI e LAZZARO PALLAVICINO, e al PRO-INQUISITORE G.B. NAPULONE, dal 7 gennaio 1713 al 15 marzo 1721 (ff.4-235).

Ms. 92

: ff.211 (u.s. f.210) V.S.: 18 Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI ANTONIO RUFFO e FABRIZIO SERBELLONI, dal 10 maggio 1721 al 18 febbraio 1730 (ff.2-210).

Ms. 92A

: ff.279 (u.s. f.278) V.S.: 263 Mis. mm.275 x 205

Minute di lettere a CARDINALI, LEGATI, e PRINCIPI.

Materiale che si riferisce a Malta: Minute di lettere della SEGRETERIA al GRAN MAESTRO NICOLA COTONER e agli INQUISITORI dal 24 gennaio 1671 al 4 gennaio 1676 (ff. 1-26).

[p.392]

Ms. 93

: ff.530 (u.s. f.527) V.S.: 10 Mis. mm.275 x 196

Minute originali di lettere scritte dalla SEGRETERIA al PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, gli INQUISITORI ERCOLE VISCONTI, G. CANTELMO, e I. CARACCIOLO, dal 24 ottobre 1676 al 30 dicembre 1684 (ff.3-530).

L’Inquisitore si chiama col titolo di “Nunzio.” Con ogni minuta si aggiunge ‘R,’ o ‘Rpt’ che stanno per ‘respondit.’ Le minute, come di regola, si limitano ai punti essenziali, ma c’è sempre un foglio separato per ciascuna.

Ms. 94

: ff.484 (u.s. f.483) V.S.: 11 Mis. mm.275 x 195

Minute originali di lettere scritte dalla SEGRETERIA all’INQUISITORE I. CARACCIOLO, PRO-INQUISITORE L. FAMUCELLI, T. VIDONE, F. ACQUAVIVA, T. RUFFO alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio 1685 al 18 dicembre 1694 (ff.4-483).

In questo manoscritto si conservano varie lettere intere che non sono state ne firmate ne inviate al destinatario.

Ms. 95

: Manca

Ms. 96

: Manca

Ms. 97

: Manca

Ms. 98

 

a)ff.1-8

b)ff.9-405

c) ff.407-443

: ff.451 (u.s. f.443) V.S.: 16 Mis. mm.270 x 205

: Indice in ordine alfabetico di alcuni argomenti trattati nel manoscritto.

: Lettere originali della SEGRETERIA all’INQUISITORE R. D’ELCI, dal 5 settembre 1711 al 16 novembre 1715.

: Registro di lettere dell’INQUISITORE R. D’ELCI alla SEGRETERIA, dal 1 dicembre 1714 al 19 ottobre 1715.

Le lettere non sono intere, come in molti altri manoscritti. Vi sono scritti i brani essenziali.

Ms. 99

: Manca

Ms. 100

: Manca

Ms. 101

: Manca

Ms. 102

: Manca

Ms. 103

[p.393]

: ff.446 (u.s. f.446) V.S.: 103,262,3155 Mis. mm.355 x 250

Scritture diverse relative all’Ordine Gerosolimitano, dal 1572 al 1681 (ff.6-446).

Il titolo del manoscritto è “Melitensia varia.” Degno di nota è il resoconto di tutte le spese, settimana per settimana, nella costruzione della Valletta, dal 1572 al 1581, nel periodo del Gran Maestro La Cassière (ff.373-404).

Ms. 104

Manca

Ms. 105

: ff.410 (u.s. f.410) V.S.: 105,3143 Mis. mm.310 x 2l5

Processus in causa Melitensi. Costituti in causa tra il Gran Maestro Giovanni Levèsque de la Cassière e il Consiglio della Religione nell’anno 1581 (ff.4-410).

Ms. 106

: ff.276 (u.s. f.274) V.S.: 106,6 Mis. mm.275 x 205

Lettere originali del GRAN MAESTRO DOM LUYS MENDEZ DE VASCONCELLOS e dell’INQUISITORE EVANGELISTA CARBONESE alla SEGRETERIA, dal 24 settembre 1610 al 20 ottobre 1613 (ff.2-274).

Ms. 107

: ff.306 (u.s. f.305) V.S.: 87,D.4288 Mis. mm.270 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE LUDOVICO GUALTIERI alla SEGRETERIA, dal 2 marzo al 27 dicembre 1740 (ff.3-305).

Ms. 108

: ff.490 (u.s. f.489) V.S.: 88,D.4289 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE L. GUALTIERI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1741 (ff.3-489).

Ms. 109

: ff.406 (u.s. f.405) V.S.: 89,D.4290 Mis. mm.270 x 100

Lettere originali dell’INQUISITORE L. GUAALTIERI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 25 dicembre 1742 (ff.3-405).

Ms. 110

: ff.401 (u.s. f.399) V.S.: 90,D.4291 Mis. mm. 270 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE L. GUALTIERI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 29 dicembre 1743 (ff.3-399).

Ms. 111

: ff.292 (u.s. f.291) V.S.: 91,D.4292 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE PAOLO PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 26 dicembre 1744 (ff.3-291).

Ms. 112

[p.394]

: ff.306 (u.s. f.305) V.S.: 92,D.4293 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 25 dicembre 1745 (ff.2-305).

Questo è uno dei casi dove la vecchia segnature è indecifrabile sul dorso del manoscritto. In questo caso, mentre il numero 92 è ancora chiaro, il 13.4293 non si scorge più.

Ms. 113

a)ff.3-353

b)ff.356-361

: ff.362 (u.s. f.361) V.S.: 93,D.4294 Mis. mm.275 x 190

: Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1746.

: Copia di alcune lettere al PAPA da METODIO CALOGGERA dall’isola di Patmos.

Ms. 114

 

a)ff.3-363

b)ff.364

: ff.366 (u.s. f.364) V.S.: 94,D.4295 Mis. mm.275 x 190

: Lettura originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 30 dicembre 1747.

: L’ordinazione stabilita dal Papa per il trattamento che si è degnato di accordare da qui innanzi agli ambasciatori della Religione Gerosolimitana.

Ms. 115

: ff.302 (u.s. f.300) V.S.: 95,D.4296 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 28 dicembre 1748 (ff.2-300).

Ms. 116

 

a)ff.2-385

b)ff.387-389

: ff.391 (u.s. f.389) V.S.: 96, D.4297 Mis. mm.275 x 190

: Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio al 27 dicembre 1749.

: Uno schiavo, GIUSEPPE D’AL, chiede al PAPA la liberazione dal carcere perché è stato ingiustamente accusato d’aver preso parte in un complotto contro il Gran Maestro.

Ms. 117

: ff.340 (u.s. f.338) V.S.: 97,D.4298 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONNEI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 19 dicembre 1750 (ff.3-338).

Ms. 118

ff.284 (u.s. f.282) V.S.: 98,D.4299 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONNEI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 30 dicembre 1750 (ff.2-282).

Ms. 119

: ff.325 (u.s. f.324) V.S.: 99,13.4300 Mis. mm.270 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE P. PASSIONEI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 30 dicembre 1752 (ff.2-324).

Ms. 120-121

[p.395]

: ff.498(u.s. f.496) V.S.:100,D.4301 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali degli INQUISITORI P. PASSIONEI e GREGORIO SALVIATI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio 1753 al 12 dicembre 1754 (ff.3-496).

Ms. 122

: ff.421 (u.s. f.420) V.S.:102,D.4302 Mis. mm.290 x 200

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SALVIATI alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 15 dicembre 1755 (ff.3-420).

Ms. 123

: ff.292 (u.s. f.290) V.S.:103,D.4303 Mis. mm.300 x 205

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SALVIATI alla SEGRETERIA, dal 6 gennaio al 15 dicembre 1756 (ff.3-290).

Ms. 124

: ff.340 (u.s. f.339) V.S.:104,D.4304 Mis. mm.275 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SALVIATI alla SEGRETERIA dal 4 gennaio 1757 al 20 aprile 1758 (ff.2-339).

Ms. 124A

 

a)ff.l-2

b)ff.3-36

c)ff.37-50

d)ff.51-54

e)ff.55-91

f) ff.94-155

: ff. 156 (u.s. f.155) V.S.: 2 Mis. mm.280 x 200

: Giurisdizione del Sant’Uffizio sopra le cause, persone, e beni dei Ministri, ufficiali, familiari, e gabellotti che godono il privilegio degli ufficiali.

: Relazione del Ministero di Malta presentata alla SEGRETERIA DI STATO dall’INQUISITORE G. SALVIATI, il due ottobre 1759.

: Un duplicato della medesima relazione.

: Copia di una memoria spedita a LUDOVICO VALENTI, ASSESSORE DEL S. UFFIZIO, il 26 aprile 1756.

: Controversie pendenti tra il governo di Malta e l’Inquisitore.

: Carte relative alla visita apostolica del Convento dei Carmelitani della Valletta, dell’anno 1755.

Ms. 124 B

: ff.138 (u.s. f.135) V.S. Niente Mis. mm.300 x 205

Memoria dell’INQUISITORE G. SALVIATI sul S. UFFIZIO (ff.1-135).

Ms. 124 C

: ff.74 (u.s. f.74) V.S. Niente Mis. mm.270 x 195

Relazione originale del Ministero di Malta presentata alla SEGRETERIA DI STATO dall’INQUISITORE G. SALVIATI, il 2 ottobre 1759 (ff. 1-74).

Questo è l’originale del ms. 124A, ff.3-36.

Ms. 125

[p.396]

: ff.596 (u.s. f.592) V.S.:105,D.4305 Mis. mm.275 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G. SALVIATI alla SEGRETERIA dal 29 aprile 1758 al 20 settembre 1760 (ff.3-592).

Ms. 126

: ff.356 (u.s. f.352) V.S.:106,D.4306 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE ANGELO DURINI alla SEGRETERIA, dal 2 ottobre 1760 al 26 dicembre 1761 (ff.3-352).

Ms. 127

: ff.387 (u.s. f.386) V.S.: D.4307 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE A. DURINI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio 1762 al 29 dicembre 1763 (ff.4-386).

Ms. 128

: ff.398 (u.s. f.398) V.S.:108,D.4308 Mis. mm.280 x 196

Lettere originali dell’INQUISITORE A. DURINI alla SEGRETERIA, dall’8 gennaio 1764 al 29 dicembre 1766 (ff.4-398).

Ms. 129

 

a)ff.2-49

b)ff.50-198

c)ff.200-204

: ff.205 (u.s. f.204) V.S.:109,D.4309 Mis. mm.280 x 200

: Registro di lettere e minute di cifre della SEGRETERIA all’INQUISITORE A. DURINI, dall’11 novembre 1760 al 28 gennaio 1766.

: Lettere originali e decifrati degl’INQUISITORI G. SALVIATI e A. DURINI alla SEGRETERIA, dal 14 agosto 1758 al 30 settembre 1765.

: Notizie sopra l’Inquisitorato di Malta.

Ms. 130

 

a)ff.1-337

b)f.338

c)f.339

: ff.340 (u.s. f.339) V.S.:110,D.4310 Mis. mm.275 x 200

: Lettere originali dell’INQUISITORE GIOVANNI OTTAVIO MANCINFORTE alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 28 dicembre 1767.

: Copia di biglietto scritto dall’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE al BALI’ GUEDES, Vice-Cancelliere, il 25 dicembre 1767.

: Copia di risposta del BALI’ GUEDES all’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE.

Ms. 131

: ff.488 (u.s. f.487) V.S.:111,D.4311 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio 1768 al 25 dicembre 1769 (ff.4-487).

Ms. 132

[p.397]

a)ff.2-14,18-30

b)ff.15-17

c)ff.36-103

d)ff.104-421

e)ff.422-427

: ff.429 (u.s. f.427) V.S.:112,D.4312 Mis. mm.280 x 200

: Registro di cifre della SEGRETERIA all’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE, dal 23 giugno 1767 al 7 febbraio 1769.

: Una cifra destinata dalla SEGRETERIA al VESCOVO GIOVANNI CARMELO PELLERANO, dal 13 luglio 1768.

: Istruzione della SEGRETERIA riguardo all’espulsione dei Gesuiti da Malta, scritta nel 1768.

: Lettere originali e decifrati dell’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE alla SEGRETERIA, dal 19 maggio 1767 al 9 gennaio 1769.

: Quel che seguì a Malta come effetto dell’espulsione dei Gesuiti (un duplicato).

Ms. 133

: Manca

Ms. 134

: ff.328 (u.s. f.327) V.S.:114,D.4313 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1770 (ff.4-327).

Ms. 135

: ff.447 (u.s. f.446) V.S.:115,D.4314 Mis. mm.285 x 195

Lettere originali degli INQUISITORI G.O. MANCINFORTE e ANTONIO LANTE alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio 1771 al 28 dicembre 1772 (ff.3-446).

Ms. 136

: ff.320 (u.s. f.319) V.S.:116,D.4315 Mis. mm.275 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE A. LANTE alla SEGRETERIA, dal 30 gennaio 1771 al 26 dicembre 1774 (ff.3-319).

Ms. 137

: ff.246 (u.s. f.245) V.S.:117,D.4316 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE A. LANTE alla SEGRETERIA, dal 30 gennaio 1775 al 18 novembre 1776 (ff.3-245).

Ms. 138

: ff.371 (u.s. f.370) V.S.:118,D.4317 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali degli INQUISITORI A. LANTE e ANTONIO ZONDADARI alla SEGRETERIA, dal 13 gennaio 1777 al 26 dicembre 1778 (ff.3-370).

Ms. 139

: ff.324 (u.s. f.323) V.S.:119,D.4318 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE A. ZONDADARI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio 1779 al 30 dicembre 1780 (ff.3-323).

Ms. 140

: ff.345 (u.s. f.345) V.S.:120,D.4319 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE A. ZONDADARI alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio 1781 al 28 dicembre 1782 (ff.3-345).

[p.398]

Ms. 141

: ff.308 (u.s. f.307) V.S.:122,D.4320 Mis. mm.275 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE A. ZONDADARI alla SEGRETERIA, dal 4 gennaio 1783 al 25 dicembre 1784 (ff.2-307).

Ms. 142

: ff.168 (u.s. f.168) V.S.:123,D.4321 Mis. mm.280 x 196

Lettere originali degli INQUISITORI A. ZONDADARI e GIAN FILIPPO GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1785 (ff.3-168).

Ms. 142A

 

a) ff.1-25,30-103

b)ff.26-29

: ff. 104 (u.s. f.103) V.S.: Niente Mis. mm.280 x 190

: Lettere originali e decifrati degli INQUISITORI A. ZONDADARI e G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA , dal 1 gennaio al 10 dicembre 1785.

: Lettere in francese dei BALI’ BARRES e DAZZI all’INQUISITORE.

Ms. 143

: ff.386 (u.s. f.385) V.S.:124,D.4322 Mis. mm.285 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio 1786 al 29 dicembre 1787 (ff.3-385).

Ms. 144

: ff.256 (u.s. f.255) V.S.:126,D.4323 Mis. mm.280 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 5 gennaio al 27 dicembre 1788 (ff.3-255).

Ms. 144A

Non Numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Lettere originali e decifrati dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 2 aprile 1785 al 27 dicembre 1788.

Ms. 145

: ff.231 (u.s. f.226) V.S.:127,D.4324 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1789 (ff.3-226).

Ms. 146

: ff.227 (u.s. f.223) V.S.:128,D.4325 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 25 dicembre 1790 (ff.3-223).

Ms. 147

: ff.246 (u.s. f.243) V.S.:129,D.4326 Mis. mm.280 x 195

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 1 gennaio al 31 dicembre 1791 (ff.3-243).

[p.399]

Ms. 148

: ff.321 (u.s. f.316) V.S.:130,D.4327 Mis. mm.285 x 190

Lettere originali dell’INQUISITORE G.F. GALLARATI SCOTTI alla SEGRETERIA, dal 7 gennaio al 27 dicembre 1792. (ff.4-316)

Ms. 149

a)ff.3-118,123-250

b)ff.119-122

c)ff.35-39

d)f.211

: ff.252 (u.s. f.250) V.S.:131 Mis. mm.280 x 195

: Lettere originali e decifrati dell’INQUISITORE GIULIO CARPEGNA alla SEGRETERIA, dal 2 gennaio al 29 dicembre 1796.

: Copia di lettera del 29aprile 1796 inviata al PAPA dal COMMENDATORE FRA BARTOLOMEO MIGNANELLI, riguardante l’ospedale delle donne incurabili.

: Copia di una disposizione dei GRANMAESTROE MANUELE DE ROHAN POLDUC del 10 marzo 1796.

: Lettere in francese del 22 ottobre 1796 del MARCHESE DE LA TOUR DU PIN al PAPA, riguardante le relazioni da tenere con i repubblicani francesi.

Ms. 150

a)ff..3-374

b)ff.375-427

: ff.426 (u.s. f.426) V.S.:132,D.4330 Mis. mm.280 x 205

: Viglietti originali degli AMBASCIATORI DI MALTA alla SEGRETERIA, dall’8 settembre 1749 al 27 novembre 1787 (Manca tutto l’anno 1774).

: Diverse memorie, brevi, e dichiarazioni riguardanti l’Ordine Gerosolimitano.

Ms. 151

 

a)f.13

 

b)ff.14-15

c)ff. 16-17

d)ff.18-36

e)ff.40-349

: ff.363 (u.s. f.349) V.S.: 151 Mis. mm.275 x 195

: Breve originale ricco di disegni a colore destinati all’INQUISITORE G. SPINOLA riguardante la fusione fra i due Tribunali del Sant’Uffizio e della Reverenda Fabbrica di S. Pietro.

: Breve originale di CLEMENTE XI all’INQUISITORE G. SPINOLA, del 5 luglio 1703, concernente la carica di Commissario e Delegato della Sede Apostolica.

: Breve di CLEMENTE XI al GRAN MAESTRO RAMON PERELLOS Y ROCCAFULL per raccomandargli la persona dell’Inquisitore.

: Istruzioni per l’INQUISITORE G. SPINOLA, destinato per nuovo Inquisitore di Malta.

: Lettere originali della SEGRETERIA all’INQUISITORE G. SPINOLA, dal 14 luglio 1703 al 27 dicembre 1704.

Ms. 152

[p.400]

a)ff.13-362

b)ff.364-366

Nota

: ff.379 (u.s. f.366) V.S.: 15 Mis. mm.275 x 196

: Lettere originali della SEGRETERIA all’INQUISITORE G. SPINOLA, dal 13 giugno 1705 al 19 giugno 1706.

: Due lettere originali del GRAN MAESTRO R. PERELLOS all’INQUISITORE G. SPINOLA, del 1 e 18 agosto 1706.

Le lettere vennero scritte all’Inquisitore subito dopo la sua partenza.

Ms. 152A

 

a)ff.l-76

b)f.80

c)ff.80-85

d)ff.86-369

e)ff.372-381

f)ff.382-412

: ff.412 (u.s. f.412) V.S.: 6 Mis. mm.290 x 205

: “Notizie somministrate da Monsignor Marescotti (oggi dignissimo Cardinale) al suo successore nella carica d’Inquisitore e Delegato Apostolico in Malta, coll’aggiunta di quel che presentemente si pratica, fatta da MONSIGNOR RUFFO, dichiarandosi espressamente che in quei capitoli, ne quali non se gl’aggiunge altra notizia, di fatto s’osserva quanto prudentemente ha Sua Eminenza avvisato. (Con aggiunta finale dell’INQUISITORE SPINOLA).

: Forma del giuramento prestato dall’Inquisitore prima di passare a Malta.

: Patentati del Sant’Uffizio.

: Posizioni e scritture diverse.

: Particola dell’istruzione che il SIGNOR CARDINALE MARESCOTTI lasciò agl’INQUISITORI suoi successori per ben condursi in questo ministero (con copie di alcune lettere ritenute importanti).

: Istruzione per formare e rivedere i processi di nobiltà per la Sacra Religione di Malta.

Ms. 153

: ff.251 (u.s. f.248) V.S.: 19 Mis. mm.270 x 190

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI FABRIZIO SERBELLONI, GIOVANNI FRANCESCO STOPPANI, PRO-INQUISITORE GIOVANBATTISTA NAPULONE, INQUISITORE CARLO FANCESCO DURINI, PRO-INQUISITORE E ARCIDIACONO FRANCESCO IGNAZIO AGIUS, e l’INQUISITORE LUDOVICO GUALTIERI, dal 15 luglio 1730 al 2 febbraio 1740. (ff.3-248).

Ms. 154

: ff.240 (u.s. f.235) V.S.: 20 Mis. mm.270 x 200

Lettere originali della SEGRETERIA all’INQUISITORE G.F. STOPPANI, dal 3 gennaio al 26 dicembre 1753 (ff.2-235).

Ms. 155

: ff.155 (u.s. f.148) V.S.: 21 Mis. mm.270 x 190

Lettere originali della SEGRETERIA all’INQUISITORE G.F. STOPPANI, dal 2 gennaio 1734 al 22 gennaio 1735 (ff.2-148).

[p.401]

Ms. 156

: ff.261 (u.s. f.260) V.S.: 22 Mis. mm.275 x 195

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI L. GUALTIERI e P. PASSIONEI, dal 20 agosto 1740 al 31 dicembre 1748 (ff.3-260).

Ms. 157

: ff.270 (u.s. f.264) V.S.: 23 Mis. mm.270 x 190

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI P. PASSIONEI e G. SALVIATI, dal 7 gennaio 1749 al 2 maggio 1758 (ff. 1-264).

Ms. 158

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Minute di lettere della SEGRETERIA all’INQUISITORE G. SALVIATI, al CANONICO PIER FRANCESCO GRISTI, PRO-INQUISITORE, e all’INQUISITORE C.F. DURINI, dal 10 luglio 1758 al 25 dicembre 1764 (ff.1-264).

Ms. 159

: ff.307 (u.s. f.296) V.S.: 24 Mis. mm.270 x 190

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G. SALVIATI, C.F. DURINI, e G.O. MANCINFORTE, dal 10 luglio 1758 al 31 gennaio 1769 (ff.5-296).

Ms. 160

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Minute di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI C.F. DURINI, G.O. MANCINFORTE, e A. LANTE, dal 1 gennaio 1765 al 20 dicembre 1774.

In questo grossissimo volume non rilegato, si indica spesso la natura della scrittura: “lettera con plico del S. Officio; un piego con cifra.”

Ms. 161

: ff.372 (u.s. f.372) V.S.: Niente Mis. mm.275 x 200

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI G.O. MANCINFORTE, A. LANTE, A.F. ZONDADARI, dal 31 maggio 1769 al 28 dicembre 1784 (ff.4-372).

Ms. 162

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Minute di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI A. LANTE e A.F. ZONDADARI, dal 28 febbraio 1775 al 28 dicembre 1779.

Ms. 163

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORIA. LANTE, A.F. ZONDADARI, G.F. GALLARATI SCOTTI, e G. CARPEGNA, dall’11 marzo 1777 al 29 settembre 1795.

[p.402]

Ms. 164

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Minute di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI A.F. ZONDADARI e G.F. GALLARATI SCOTTI, dal 4 gennaio 1780 al 27 dicembre 1785.

Le minute sono tutte di lettere da inviare all’Inquisitore di Malta; ma si aggiunge spesso anche una nota riguardante lettere incluse con quelle dell’Inquisitore da far pervenire al Gran Maestro o a particolari Cavalieri.

Ms. 165

: ff.218 (u.s. f.211) V.S.: 29 Mis. mm.275 x 195

Registro di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI A.F. ZONDADARI e G.F. GALLARATI SCOTTI, dal 4 gennaio 1785 al 25 dicembre 1792 (ff.2-211).

Si osservi che, per il mese di gennaio, delle volte non si indica il mese perciò: 4 del 1785 significa: 4 gennaio 1785.

Ms. 166

[p.403]

 

a)ff..3-4

b)ff.5-10

c)ff.14-21

c)ff.14-21

d)f.22

e)ff.24-39

f) ff..40-43

g)ff.44,48-67

i) ff.46-47

l) f.68

m) ff.70-71

n)ff.72-76

o)ff.78-80

p)ff.82-186,189-213

q)ff.187-188

r) f.215

s) ff.216-219

: ff.221 (u.s. f.219) V.S.: 104 Mis. mm.275 x 205

Collectanea di scritture di Malta

: Istruzione per fare un Cavaliere prima che arrivi all’età richiesta.

: Istruzione per fare un Cavaliere prima che arrivi all’età richiesta.

: Del Noviziato (con varie lettere in latino).

: Lettere di vari CAVALIERI al PAPA e all’AMBASCIATORE DELL’ORDINE.

: Minuta di una lettera del 1609 della SEGRETERIA all’INQUISITORE EVANGELISTA CARBONESE.

: Alcune dichiarazioni originali in lingua latina dei CAVALIERI al PAPA, fermate dal GRAN MAESTRO ALOF DE WIGNACOURT, NOTARO FRANC. IMBROGL e EMM. KEBEDIUS della Cancelleria Regia del 16 marzo 1605.

: Un’altra dichiarazione del 15 marzo 1607 (col sigillo del Gran Maestro Wignacourt).

: Difesa dei SIGNORI GRAN CROCE dell’Ordine Gerosolimitano contro l’Ambasciatore della medesima Religione residente nella corte di Roma, consegnata al SOMMO PONTEFICE dal Cavaliere Megalotti, storico dell’Ordine, nel 1635.

: Risposta del MASCARDI alla scrittura del Megalotti.

: Informazione data all’INQUISITORE CARLO CAVALLETTI riguardante il Cavaliere Fra Giorgio d’Adda, Milanese.

: Lettera dell’INQUISITORE GEROLAMO CASANATE alla SEGRETERIA con la data del 9 novembre 1662.

: Istruzione per il SIGNOR COLONNELLO LEONARDO CLEUTER, designato al comando della soldatesca pontificia, che passerò con le galere di Sua Santità in soccorso dell’armata di Malta che dovrà unirsi a quella di mare della Serenissima Repubblica di Venezia.

: Relazione scritta in febbraio 1697 al tempo dell’elezione dei Gran Maestro Perellos. (Si tratta della morte del Gran Maestro e l’elezione del nuovo).

: Minute di lettere scritte dalla SEGRETERIA agli INQUISITORI DI MALTA dal 1667 al 1704.

La parola ‘reg.ta’ (registrata) si aggiunge a moltissime lettere. Una sola volta troviamo scritto “Non è andata” (f.101r). Le minute appartengono agli anni 1667, ’68, ’69, ’70, ’71, ’74, ’75, ’76, ’86, ’94, e 1704.

: Relazione dell’8 febbraio 1676 del negoziato di Monsignor Sottodatario coi Signori Ambasciatori di Malta e di Portogallo.

: Minuta della SEGRETERIA al GRAN MAESTRO.

: Copia doppia di una decisione del GRAN MAESTRO PERELLOS, a nome dell’Ordine riguardo agli armamenti.

Ms. 167

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Lettere originali dell’INQUISITORE G.O. MANCINFORTE alla SEGRETERIA, dal 23 gennaio 1769 al 22 luglio 1771.

Ms. 168

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Lettere originali e decifrati dell’INQUISITORE A.F. ZONDADARI alla SEGRETERIA dal 3 gennaio 1782 al 2 dicembre 1784.

Ms. 169

[p.404]

 

a)

 

b)

c)

d)

e)

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

: Lettere originali, fogli a colonna, cifre e decifrati degli INQUISITORI G. CAANTELMO, G. FERRERO DI MESSERANO, P. PASSIONEI, G. SALVIATI, G.O. MANCINFORTE, A. LANTE, G.F. GALLARATI SCOTTI, G. CARPEGNA, del VESCOVO VINCENZO LABINI, e del GRAN MAESTRO E. DE ROHAN alla SEGRETERIA, dal 16 dicembre 1679 al 20 marzo 1797.

: Carteggio tra l’AMBASCIATORE DI MALTA e la SEGRETERIA DI STATO, dal 25 novembre 1759 al 2 luglio 1793.

: Minute di lettere della SEGRETERIA agli INQUISITORI DI MALTA, dal 1 aprile 1738 al 2 luglio 1793.

Eccettuata una minuta del 1738, il contenuto di questo manoscritto appartiene agli anni 1773, ’75, ’77. ’86, ’90, e ’93.

: Carteggio tra i GRAN MAESTRI DI MALTA (MARC’ANTONIO ZONDADARI, ANTON MANUEL DE VILHENA, e EMMANUEL DE ROHAN) e la SEGRETERIA o il PAPA dal 17 gennaio 1720 al 21 ottobre 1793.

: Lettere diverse e biglietti al PAPA o alla SEGRETERIA.

La lettere sono inviate dal Vescovo Gargallo (1579 e 1589) dal Gran Maestri La Cassière (1579) e De Vilhena (1723). Non mancano lettere di vari particolari come quelle di Gaetano Grech, Vicario Generale, e del Balì Almeyma Porluca. Vi sono anche dei biglietti della Segreteria di Stato di Sua Santità.

Ms. 170

: ff.251 (u.s. f.251) V.S.: D.4377 Mis. mm.335 x 230

Atti della Congregazione deputata (Cardinali Spinola, Casale, Pallavicino, Segretario di Stato, e Mons. Silva, Segretario) all’esame degli atti del Capitolo straordinario dell’Ordine Gerosolimitano adunatosi in Malta nel 1776-1777 (ff.3-251).

Ms. 171

: ff.287 (u.s. f.284) V.S.: Niente Mis. mm.275 x 200

: Atti della medesima Congregazione deputata (ff.1-284).

Ms. 172

: ff.179 (u.s. f.177) V.S.: D.4378 Mis. mm.335 x 240

: Copia autentica degli atti del Capitolo straordinario dell’Ordine Gerosolimitano adunatosi in Malta negli anni 1776-1777 (ff.1-177).

Ms. 173

: ff.142 (u.s. f.142) V.S.: D.4382 Mis. mm.270 x 195

: Copia approvata degl’atti del Capitolo straordinario dell’Ordine Gerosolimitano adunatosi in Malta negli anni 1776-1777 (ff.1-142).

Ms. 174

: V.S.: D.4379 Mis. mm.310 x 225

: Stampa della copia approvata come al volume precedente. Malta. F. Giovanni, 1779.

Ms. 175

: pp.53 (stampato).

Erezione del Supremo Magistrato di giustizia alla Valletta. Malta, 24 novembre 1777.

Ms. 176

[p.405]

: ff.103 (u.s. f.103) V.S.: Niente Mis. mm.320 x 230

Descrizione dei beni del priorato di Roma dell’Ordine Gerosolimitano. 1602-1603 (ff.1-103).

Ms. 177

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Carte relative a vertenza giurisdizionale fra l’Ordine Gerosolimitano e il Vescovo di Malta, concernente l’immunità. 1715-1797.

Ms. 178

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Carte relative all’amministrazione del patrimonio dei Gesuiti dell’Isola di Malta. 1768-1771.

Ms. 179

a)

 

b)

 

c)

 

d)

: Non numerato V.S.:D.4380-D.4381 Fascicolo non rilegato a 4 unità

Atti della CONGREGAZIONE DEPUTATA (Cardinali Negroni, Boncompagni, Livizzani, e Mons. Silva, Segretario) all’esame della vertenza fra il Consiglio dell’Ordine Gerosolimitano e la Lingua di Provenza.

Questi Atti sono divisi nel modo seguente:

: 1787: Documenti riguardanti la Lingua di Provenza.

: Meliventana praeminentiae per la Ven. Lingua di Provenza contro li Ministri della Cancelleria, ed alcuni altri particolari promotori della lite. Supplemento di fatto.

: Melitensis memoria: tra il Sagro Ordine Gerosolimitano e la Lingua di Provenza.

: 1787 Sommario del S. Ordine Gerosolimitano.

Ms. 180

a)ff.3-38

b)ff.39-109

c)ff.111-408

: ff.408 (u.s. f.408) V.S.: D.4374 Mis. mm.350 x 230

Malta. Posizioni particolari. 1787-1789. Tomo I (ff.2-408).

I casi riguardanti Cavalieri particolari si dividono nel modo seguente:

: Affare del Cavaliere Bosredon.

: Affare del Cavaliere Diandelarre.

: Affare dei cavalieri Des Adrets e Monferret, e il Commendatore Dolomieu.

Ms. 181

[p.406]

 

a)ff.3-51

b)ff.29-59

c)ff.52-59

d)ff.61-70

e)ff.72-98

f) ff.99-161

g)ff.164-169

i) ff. 171-203

l) ff.206-363

: ff.364 (u.s. f.363) V.S.: D.4374 Mis. mm.340 x 240

Malta. Posizioni particolari 1758-1784. Tomo II (ff.2-363).

Il manoscritto conserva i seguenti documenti:

: Istanza del Gran Maestro perché il suo Ambasciatore in Roma possa stare in privato.

: Ambasciata di ubbidienza eseguita per gratia dell’Ambasciatore in Roma.

: Memoria per la conservazione dei beni dell’Ordine esistenti nel Regno di Sicilia.

: Esenzioni e immunità pretese nelle commende dello Stato.

: Affare del parroco di Zeiscamp che si era usurpato l’amministrazione della Commenda di Haimbuc nella diocesi di Spira.

: Consegna dell’Abbate Boyer richiesta dal Gran Maestro.

: Il Tribunale dell’Inquisizione in Malta. Risposta per alcune controversie fra il Gran Maestro, Vescovo, Priore della Chiesa, e il Vice-Cancelliere da una parte, e l’Inquisitore dall’altra dell’anno 1760.

: Controversie tra i Religiosi Osservanti Maltesi e Siciliani della Provincia di Valdinoto. Doglianze contro Monsignor Inquisitore.

: Molte altre carte di lieve valore riguardanti principalmente l’Ordine Gerosolimitano (principalmente i Gran Maestri Pinto e Rohan).

Ms. 182

[p.407]

a)ff.3-28

b)ff.31-38

c)ff.44-52

d)ff.54-63

e)ff.66-85

f) ff.87-129

g)ff.130-162

i) ff. 165-181

l) ff. 182-202

m) ff.205-211

n)ff.212-229

o)ff.230-257

p)ff.258-275

q)ff.276-285

r) ff.286-290

s)ff.296-304

t) ff.308-347

u)ff348-351

v)ff.354-372

x)ff.375-384

z)ff.388-397

: ff.397 (u.s. f.397) V.S.: Niente Mis. mm.325 x 210

Malta. Posizioni diverse. 1766-1791. Tomo I (ff.2-397)

Il manoscritto tratta dei seguenti argomenti:

: Ambasciatore di Malta. Impiego di ricevitore dal Priorato di Roma.

: Privilegio dei Cappellani dell’Ordine di Malta.

Tra i molti privilegi dei quali è stato arricchito dai Sommi Pontefici l’Ordine Gerosolimitano, dichiarato immediatamente soggetto alla S. Sede, uno speciale fu quello accordatogli con sua Bolla da Clemente VII, che le persone di esso possano essere promossi agli Ordini anche Sacri da qualunque Vescovo Cattolico (f.31r).

: Sulla contribuzione dei Commendatari Bavari al Tesoriere dell’Ordine Gerosolimitano.

: Contro Alessandro di Sarau Vahiny, il quale da serviente d’almi fu fatto passare Cavalier Militare in virtù di due brevi pontifici.

: Lingua d’Italia: istanza per la smutizione delle due commende di Osimo e di Montefiascone.

: Il privilegio del foro dei patentati della Inquisizione moderato nelle cause di mercatura, di naufragi, e di fallimenti.

Permesso per trasporto ed imbarco di legnami da costruzione.

: Causa di nullità di professione della Monaca Suor Maria Preziosa del Monastero di S. Maria Maddalena.

: Una questione di immunità tra il Vescovo e il Governo (1788).

: Omicidio commesso dal sacerdote Filippo Borg in persona di Filippo Axach.

: Controversia tra il Barone Gauci e il Capitano Cardona (1781).

: L’Ospedale di S. Spirito nella Città Notabile (1781)

Fra l’altro troviamo: “Non vi è alcun dubbio che l’ospedale del Borgo della città Notabile dell’Isola di Malta, detto pria di San Francesco, ed in oggi di San Spirito, sia di fondazione laicale e di giuspatronato regio” (f.230r).

: Editto ai litiganti perché notifichino al governo le cause tutte che vi introducono. Riflessioni del Tribunale del S. Officio.

: Liti fra il parroco di Zeitun Don Francesco M. Xuereb e alcuni sacerdoti (1788).

: Soppressione del Convento dei Minori Osservanti della Città Notabile (1790).

: Onorificenze godute dalla famiglia Rohan nell’udienza del Papa (1790).

: Doglianze del Gran Maestro contro il Vescovo. Degli altri affari del Vescovo.

: Istanza dei Canonici della Collegiata di S. Paolo della Città Valletta per godere degli onori e preminenze dei Canonici della Cattedrale (1790).

: Brevi di Gran Croce. Motivi per cui il Papa non vuole concederli.

: Il Balì Ruspoli Bartolomeo. I suoi desideri del capitanato di una galera dell’Ordine.

: Il chierico Giuseppe Butigeg. Suppliche al Papa e al Cardinale Lazzaro Pallavicino dal carcere per chiedere la libertà.

Ms. 183

[p.408]

a) ff.3-62

b)ff.64-98

c)ff.102-246

: ff.246 (u.s. f.246) V.S.: D.4372 Mis. mm.305 x 210

Malta. Posizioni diverse. 1785 -1791. Tomo II (ff.2-246).

: Battesimo conferito ad una schiava turca da Monsignor Vescovo d’intelligenza con Monsignor Inquisitore, e successivo ricorso del Gran Maestro a Nostro Signore (1791).

: Posizione dell’affare del Fr. Cappellano di Malta D. Sisto Reveillos, a cui non fu accordata la soddisfazione richiesta dall’Ambasciatore. Biglietto scritto a questo che si acquietò.

: Carte diverse di poco conto relative ad affari di Malta riguardanti i Cavalieri e gli Inquisitori.

Ms. 184

a)ff.4-239

b)ff.243-275

c)ff.277-348

d)351-515

: ff.515 (u.s. f.515) V.S.: D.4375 Mis. mm.355 x 235

Malta. Posizioni diverse. 1753 -1790. Tomo III (ff.3-515).

: Catalogo dei libri che si contengono nella Biblioteca dell’Inquisizione di Malta.

: Riflessioni fatte dagli Eminentissimi Signori Cardinali deputati all’esame dell’ordinazione dell’ultimo Capitolo Generale di Malta (1778).

: Risposte alle controscritte difficoltà, dubbi, e riflessioni.

: Varie lettere, memorie, e relazioni dei Cavalieri alla Santa Sede in italiano e francese.

Ms. 185

a)

 

 

b)

: Non numerato V.S.: Niente Un mazzo non rilegato

Posizioni diverse. 1767 -1797

Le posizioni diverse si riferiscono molte volte all’Ordine Gerosolimitano. Diverse sono originali e col sigillo del Gran Maestro. Fra i documenti del 1789, troviamo la ”lite fra il Parroco di San Paolo di Valletta e il Parroco di Porto Salvo.” Varie lettere originali sono inviate alla Segreteria dall’ultimo Inquisitore Giulio Carpegna.

Carte diverse. 1578 -1794.

Fra l’altro troviamo: i) una relazione della ribellione di Malta (1775); ii) tre suppliche dei Carmelitani: due dalla Valletta scritte da Fra Angelo M. Farrugia del 1 maggio 1790; un’altra dalla Notabile, firmata da tutta la Comunità: Priore P. Lorenzo Genuis, Angelo M. Farrugia, Michelangelo Pace, Giuseppe M. Tanti, Giuseppe M. Paci, Luigi Debono, Ferdinando Capello, Eliso M. Portelli, Alberto Grech, Vincenzo M. Agius; Benedetto Barbara, Elia M. Falzon. iii) Petizione alla Santa Sede affinché si decida subito per scegliere un Vescovo per l’Isola, e si raccomanda quello preconizzato: Ferdinando Mattei. iv) due cartine del ’700 : una della Valletta e l’altra delle isole maltesi. v) carte e studio per Malta riguardanti l’Inquisizione; vi) molti altri documenti che si riferiscono alle lingue dei Cavalieri.

Ms. 186

[p.409]

[p.410]

[p.411]

1)ff.7-66

2)ff.73-74

3)f.74v

4)f.75r

5)ff.77-87

6)ff.88-100

7)ff.102-105

8)f.106

9)ff.108-113

10) ff.115-117

11) ff.143-150

12) ff.151-203

13) ff.207-210

14) ff.213-215

15) ff.217-218

16) ff.221-222

17) ff.223-231

18) ff.233-236

19) ff.239-240

20) ff.241-244,

249-250

21) ff.245-247

22) ff.253-258

23) ff.261-276

24) ff.285-305

25) ff.335-340

26) f.341

27) ff.342-347

28) f.349

29) f.351

30) ff.353-357

31) ff.359-363

32) f.365

33) ff.366-367

34) ff.379-380

35) ff.381-382

36) ff.383-385

37) f.387

38)ff.389-392

39) ff.393-396

40) ff.397-401

41) ff.403-406

42) ff.407-408

43) f.409

44) f.412

45) f.413

46) ff.414-416

47) ff.418-420

48) ff.422-427

49) f.428

: ff.428 (u.s. f.428) V.S.: Niente Mis. mm.310 x 200

Inquisitorato di Malta. Miscellanea di diverse notizie e curiosità.

: Indice dei legati pii perpetui fatti nell’Isola di Malta.

: Viaggio fatto da Monsignor Marescotti da Roma a Malta nel mese di agosto 1663.

: Luoghi trovati per il viaggio e loro distanze.

: Spesa fatta da Monsignor Marescotti per il viaggio da Roma a Malta.

: Brevi, patenti, e facoltà date a Monsignor Marescotti, nuovo Inquisitore di Malta.

: Istruzioni a Monsignor Galeazzo Marescotti, destinato Inquisitore a Malta.

: Instructio pro formandis processibus in causis strigum, sortilegiorum, et maleficiorum. (Stampata a Roma con la tipografia della Rev. Cani. Apost. 1657).

: Lettera del Cardinale Barberini in raccomandazione a favore di Marescotti per la carica di Commissario della Rev. Fabbrica (14 luglio 1663).

: “Instruttioni da servarsi dalli Commissari della Reverenda Fabbrica di S. Pietro di Roma per il Stato Ecclesiastico.” (Stampata a Roma con la tipografia della Rev. Cam. Apost. 1650).

: Per il mantenimento dei privilegi dei familiari del Sant’Officio.

: Sermone tenuto dal P. Maestro Hagius, Carmelitano maltese, nell’occasione della presentazione e pubblicazione degli editti e bolle pontificie sopra il Tribunale del S. Officio. (Tenuto nella Parrocchia di S. Lorenzo al Borgo in settembre 1663).

: Negoziati diversi dell’Inquisitore Marescotti col Gran Maestro Nicola Cotoner.

: Motivi e ragioni addotte al Gran Maestro per disporlo a concedere una grazia al cavalier di Sonnembergh, Priore di Ungheria.

: Consiglio al Gran Maestro per dissimulare i trattati che si fanno in Convento per il nuovo Gran Maestro (luglio 1664).

: Richieste delle galere di Malta a favore dei Veneziani.

: Due piante del carcere del S. Officio.

: Brevi, censure, dichiarazioni, e approvazioni seguite in tempo dell’elezione al magistero della Religione di Malta in persona di Fra Martino De Redin, Priore di Navarra.

: Introito e esito del Sant’Officio.

: Parere dato da Maometto Bascià a Solimano Gran Turco nell’anno 1565, dissuadendolo dal tentare l’impresa dell’Isola di Malta.

: Privilegi vulnerati ai familiari del Sant’Officio di Malta intorno al tenere il Cavallo e far portare l’anello al piede dei loro schiavi (periodo di Marescotti).

: Pragmatica fatta dal Gran Maestro Raffaele Cotoner, il 18 settembre 1660, che ordina che sia obbligato a mantener cavallo o giumenta armata e ben arredata. Assegna dei beni stabili, entrate, debiti, e famiglia fatta dai familiari del Sant’Officio nel mese di novembre 1664 per vedere chi è tenuto alla detta disposizione.

: Differenza passata fra il Gran Maestro e l’Inquisitore per la carcerazione ordinata da questo e seguita in persona del Dottor Cazzola, proto-medico di Sua Eminenza per debito civile e per l’eccesso commesso dall’Auditor Cangralanza di farlo rilasciare (11 agosto 1664).

: Simile questione per la carcerazione di Michele Grima, familiare del Sant’Officio (giugno 1664).

: Registro dei biglietti che si scrivono e si ricevono per negozi di qualche rilievo in Malta.

: Copia di risposta data in scritto a Roma al Card. Chigi da Monsignor Marescotti per il memoriale dato contro di lui al Papa dall’Ambasciatore di Malta dopo il di lui ritorno a Roma.

: Copia di lettera scritta dal Gran Maestro al Papa nel ritorno di Monsignor Marescotti (14 aprile 1668).

: Memoriale dato dall’Ambasciatore di Malta al Card. Chigi contro Monsignor Marescotti.

: Decreti fatti dalla Congregazione di Malta in Roma, il 22 luglio 1663.

: Copia di capitolo di lettera scritta da Monsignor Rusponi a Monsignor Casanate, Inquisitore di Malta, il 3 giugno 1662.

: Differenza fra il Tribunale Vescovile e il laicale sopra l’immunità di una chiesiola profanata.

Si trattava della chiesa di S. Michele “sita in un angolo del cimitero della chiesa parrocchiale di San Nicolò del Casal Siggeui” (f.353r).

: Notizzie avute da Monsignor Casanate in Roma per sapere gli stili e altro della carica d’Inquisitore di Malta.

: Dichiarazione dell’aggiustamento fra le galere venete e la squadra di Malta.

: ”Statuti et ordinationi dell’Eminentissimo Signor Gran Maestro Fra Alofio di Wignacourt e suo Venerando Conseglio sopra l’armamenti. (stampa). (Malta. Ristampati in Messina, 1658).

: Rollo dei patentati del S. Officio e della Fabbrica inviato a Roma da Monsignor Casanate nel principio dell’anno 1659 per vedere se fosse numero eccessivo, come pretendeva il Gran Maestro, con la risposta della Sacra Congregazione: “non esser eccessivo.”

: Simile Rollo al tempo di Marescotti (1665).

: Aravo del Duca di Beufort, Ammiraglio di Francia in Malta, e ciò che successe nel tempo che egli si fermò (1665).

: Entrata che gode il Gran Maestro di Malta.

: Notizie da partecipare a chi bisogna per il bene della Religione di Malta.

: Bravate e risoluzioni violente fatte dal Gran Maestro con diversi (1665-1666).

: Discortesie fatte dal Gran Maestro all’Inquisitore Marescotti.

: Rollo di tutte l’anime dell’Isole di Malta e Gozo delle Parrocchie soggette alla giurisdizione dell’III.mo e Rev.mo Monsignor Vescovo Balaguer, distintamente fatto sotto il primo maggio 1645.

: Scritture intorno alla Collegiata del Gozo.

: Emolumenti del Commissariato della Fabbrica di S. Pietro in Malta, spettanti a Mons. Marescotti, distribuiti tutti per elemosina.

: Ordini per il buon governo del Tribunale della Fabbrica di S. Pietro (gennaio 1666) di Marescotti.

: Tasse del Tribunale della Fabbrica di Marescotti (1 marzo 1666).

: Combinazione di ore e tempi fra l’orologio italiano e l’orologio oltramontano.

: Inventario dei mobili del Palazzo del S. Officio (Apr.1665).

: Legal censura y canonica pena contra la temeridad atreuida y Desacuto a la Sagrada Predicacion y ley evangelica (Stampa).

: Un breve dei Cardinali Prefetti della Rev. Fabbrica diretto a Marescotti (2 luglio 1663).


[1] Archivio Segreto Vaticano, Vademecum per gli Studiosi, 1986, pp.3-6.

[2]Sussidi per la Consultazione dell’Archivio Vaticano, v. I, 1926, pp. 222; P. Rabikauskas, Diplomatica Pontificia, Romae 1964, pp.233

[3]Per quel che riguarda Malta, vedi: Alessandro Bonnici, “Due Secoli di Storia Politico-Religiosa di Malta nel Fondo Barberini Latino della Biblioteca Vaticana,” Melita Historica, IV, n.4 (1967), pp. 229-256.